Descrizione Progetto

Il primo bagno

Target

Infanzia dai 5 anni, Primaria

Obiettivi

  • Implementazione della coordinazione oculo-manuale  con il perfezionamento della capacità di problem solving attraverso una modalità di apprendimento per prove ed errori
  • Comprensione del concetto di causa-effetto
  • Incremento della capacità di concentrazione
  • Incremento della capacità di attenzione: l’attenzione rimane elevata fino al conseguimento dell’obiettivo
  • Miglioramento della working memory, ovvero la capacità di monitorare e perfezionare il proprio comportamento, mediante la correzione dell’errore e la modifica della risposta, incrementando così le funzioni esecutive
  • Affinamento della capacità selettiva e di shifting, ovvero la gestione di stimoli e compiti diversi, mediante la stimolazione visiva e tattile, attraverso l’allerta fisica e l’allerta tonica
  • Incremento della capacità di pianificazione nell’organizzare le azioni da mettere in atto secondo una gerarchia ben precisa
  • Miglioramento della capacità di riconoscimento delle forme e di lettura mediante l’incremento delle funzioni esecutive, della capacità di attenzione e, di conseguenza, dell’accuratezza e velocità nella individuazione visiva dei vari elementi
  • Miglioramento del rispetto delle regole, dei turni e dell’altro da se, sviluppando così la capacità di condivisione dello strumento. Miglioramento della competenza emotiva nell’accettare la frustrazione dell’errore ed aiutando a sviluppare un positivo concetto di competitività
  • Miglioramento della competenza emotiva nell’accettare la frustrazione dell’errore ed aiutando a sviluppare un positivo concetto di competitività in un’ottica di valorizzazione dei singoli talenti nel rispetto delle differenze reciproche .
  • Imparare a perdere in maniera costruttiva, il fallimento come momento di crescita;
  • Comprendere il rispetto per il pianeta che ci circonda attivando modalità di peer education al fine di innestare comportamenti virtuosi.

Campi di esperienza

  • Il sé e l’altro
  • Il corpo e il movimento
  • Immagini, suoni, colori
  • I discorsi e le parole
  • La conoscenza del mondo

Competenze

  • Competenza matematica e competenza in scienze, tecnologie e ingegneria
  • Competenza digitale
  • Competenza personale, sociale e capacità di imparare a imparare
  • Competenza in materia di cittadinanza

Life Skills

  • Miglioramento della Consapevolezza di sé e autocoscienza
  • Miglioramento nella Gestione delle emozioni
  • Incremento del Pensiero creativo e del pensiero critico
  • Capacità di prendere decisioni e di problem solving
  • Miglioramento nella capacità di comunicazione efficace
  • Gestione dello stress
  • Empatia
  • Capacità di negoziazione e gestione del conflitto

Materie coinvolte

  • Scienze
  • Matematica
  • Arte e Immagine
  • Tecnologia
  • Geografia

Come proporre lo scenario

Ai bambini vengono fornite istruzioni semplici con una chiara definizione degli obiettivi. L’introduzione allo scenario potrebbe avvenire con la creazione comune di un cartellone con le regole o di una scheda didattica appositamente pensata da inserire nel quaderno. Il contenuto dello scenario permette collegamenti con le materie scientifiche e letterarie.

Esempi di attività: 

  • Attività di sensibilizzazione all’inquinamento dei mari con schede didattiche sulle tartarughe Caretta caretta, sulla plastica e sull’importanza di riciclare correttamente i materiali plastici e metallici.
  • Attività di crafting con costruzione di una tartaruga utilizzando materiali di riciclo accompagnate da schede didattiche sul riciclo e i problemi ambientali legati all’inquinamento. 

Scarica file per Scratch 3

Scarica maschera emozionale